Forno statico o ventilato?

Forno statico o ventilato?

Forno statico o ventilato?Forno statico o ventilato

In questo articolo vi ho parlato del forno in generale descrivendo i diversi modelli di forno esistenti. In quest’articolo invece voglio parlare in modo specifico del forno elettrico e cercare di rispondere alla domanda che spesso mi pongo e sento porre cioè: forno statico o ventilato?

Qual’è la differenza tra il forno statico e il forno ventilato?

La differenza tra la modalità statica e quella ventilata è il modo in cui viene trasmesso il calore all’interno del forno.

  • Forno statico: Il calore viene trasmesso prevalentemente per irraggiamento mediante le resistenze superiori e inferiori quindi, il calore si spande dal basso verso l’alto o viceversa. Essendo la cottura meno uniforme e più lenta è ideale per tutte le preparazioni che contengono lievito quindi lievitati, dolci, torte, pane, pizza ecc…Non si possono cucinare più pietanze insieme.
  • Forno ventilato: Il calore si spande in maniera uniforme grazie all’attivazione di una ventola che muovendo l’aria ci offre una cottura uniforme e più veloce. Il forno ventilato viene utilizzato per la cottura di arrosto, pollo, pesce, verdure, pasta al forno e tutti i dolci dal cuore morbido. E’ possibile cucinare insieme più pietanze.

Olga del blog “A casa di Olga”

Contatti:

e-mail: acasadiolga86@gmail.com

 Profilo Facebook

Pagina Facebook

Google+

Twitter

Instagram

Se ti fa piacere puoi iscriverti alla Newsletter del blog inserendo la tua e-mail in fondo a quest’articolo oppure nel box posizionato sulla colonna desta del blog. Grazie

Print Friendly, PDF & Email

2 pensieri riguardo “Forno statico o ventilato?”

    1. @hammer of thor Ciao, io quando utilizzo il forno statico la teglia non la metto al centro del forno. La posiziono prima nella parte bassa e poi la sposto nella parte superiore. Olga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *